I fiori di porcellana di Alcatraz creati da Ai Wei Wei

Ad Alcatraz, negli spazi dell’ex reparto psichiatrico, centinaia di mazzi di fiori in porcellana sono stati posizionati all’interno di lavandini, servizi igienici e vasche un tempo utilizzate dai detenuti. L’installazione, dal titolo “Blossom“, è stata realizzata dall’artista cinese Ai Wei Wei, il quale ha voluto metaforicamente riflettere sui diritti umani e su concetti come libertà e giustizia in un contesto storicamente potente. La scelta dei fiori non è casuale: non solo, infatti, richiamano l’arte cinese dell’immaginario naturale, ma soprattutto si riferiscono alla famosa “Campagna dei Cento Fiori” che avvenne in Cina nel 1956, un breve periodo di tolleranza del governo di Mao Tse-tung per la libertà di espressione che è stato immediatamente seguito da una grave periodo di repressione e violazione della diritto alla vita di molti cittadini e intellettuali dell’epoca.

http://aiweiwei.com/

Advertisements

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in arte, attualità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...