L’Italia post-bellica esposta a New York

Nel mondo del cinema, Roberto Rossellini, Vittorio De Sica e Federico Fellini sono stati i pilastri del Neorealismo italiano, autori che hanno catturato la psiche e le condizioni desolate del ceto medio-basso italiano nel periodo post-bellico. Dal punto di vista fotografico, artisti come Gianni Berengo Gardin, Ugo Zovetti, Ferruccio Crovatto e Bruno Rosso hanno seguito le loro orme e hanno rotto con i canoni estetici precedenti, in particolar modo con la propaganda eroica e ideologica del fascismo, per concentrarsi sulla realtà e mostrare i cambiamenti culturali, sociali e industriali in corso. La Keith de Lells Gallery di New York ha deciso di dedicare una mostra a questi autori, dal titolo “Mid-Century Postwar Italian Photography“, che raccoglie 34 fotografie di 27 artisti italiani del dopoguerra. Gli scatti sono spettacolari, delle vere e proprie composizioni monocromatiche in cui ciò che è maggiormente ritratto è il nichilismo post-bellico in grandi scenari immensi e per lo più vuoti.

http://keithdelellisgallery.com/

Advertisements

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in eventi, fotografia e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a L’Italia post-bellica esposta a New York

  1. ilsi ha detto:

    L’ha ribloggato su Red Varnishe ha commentato:
    Molto molto interessante!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...