“NotABugSplat”: l’installazione contro i droni killer

In una campagna ad alta concentrazione di bombardamenti tra il Pakistan e l’Afghanistan è apparso un poster gigante che ritrae il volto di una bambina: si chiama “NotABugSplat“, è un’installazione artistica e il volto è quello di una bambina i cui genitori sono stati uccisi dall’attacco incondizionato di droni. Realizzata da un collettivo di artisti americani, pakistani e francesi- tra cui lo street artist JR – l’opera intende aumentare la consapevolezza sugli attacchi indiscriminati dei droni, che in oltre 3000 casi hanno ucciso persone innocenti che non avevano nessun collegamento con i movimenti terroristici. Il titolo riprende lo slang militare del “bug splat”: un insetto schiacciato, ossia il modo in cui i militare vedono le persone dai satelliti. La bambina, ora, è visibile anche dai satelliti e dal sito del progetto si leggono queste parole: “Piloti, pensateci due volte, state uccidendo delle persone non dei ‘bug splat’“.

http://notabugsplat.com/

Annunci

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in arte, attualità e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...