La piazza più “internazionale” del mondo è a Copenhagen

L’architettura paesaggistica come mezzo per integrare comunità multietniche: è stato questo l’obiettivo degli architetti Topotek1 e BIG, insieme agli artisti visivi Superflex, quando lo scorso anno hanno unito le loro forze per progettare il parco urbano Superkilen nel quartiere Nørrebro di Copenhagen. Un quartiere difficile, spesso teatro di scontri violenti, che ora ha la chance di venire a contatto e convivere pacificamente grazie a questo grande parco suddiviso in tre zone: la Piazza Rossa, bellissima e moderna, teatro della vita urbana del quartiere grazie alla presenza di caffè e zone per lo sport e la musica; il Mercato Nero, classica piazza con fontane e panchine; il Parco Verde, per il passeggio e i picnic. Peculiarità del parco urbano: gli oggetti che lo popolano. I progettisti hanno infatti chiesto direttamente alla popolazione locale, suddivisa in più di 50 etnie differenti, di suggerire oggetti, stili ed elementi artistici utili all’arredo urbano che avrebbero voluto vedere in modo tale che ciascuna etnia fosse rappresentata. L’operazione ha avuto molto successo: la popolazione locale ha partecipato con entusiasmo ed interesse e sono stati installati elementi provenienti direttamente dal Giappone, dall’Argentina, dalla Finlandia, dal Brasile, dalla Giamaica (solo per citarne alcuni) per quella che è senza dubbio la piazza più internazionale del mondo.

cop1 cop2 cop3 cop4 cop5 cop6 cop7 cop8 cop9 cop10 cop11

http://www.topotek1.de/

Advertisements

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in architettura, arte, viaggi e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

3 risposte a La piazza più “internazionale” del mondo è a Copenhagen

  1. Ho abitato a nørrebro per 5 anni, è da tanto tempo che non ci torno (ora sono in Svezia), mi fa paicere sapere che stanno cercando di fare quacosa per recuperare quell’area.

  2. Giulia ha detto:

    è spettacolare, evviva questo tipo di progetti…

  3. passoinindia ha detto:

    riuscite sempre farci stupire….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...