Ritratti, paesaggi, sketch, nudi: le opere di Dario Moschetta

Un universo fatto di linee veloci, che trasmettono grazia e movimento, e una viva intensità emotiva, condita da colori caldi, pieni, che sembrano raccontare storie. Penetrare nell’opera dell’artista veneto Dario Moschetta significa esperire il significato della bellezza, seguire i passi di chi la ricerca, la immagina e la ritrae su tela. Nudi, ritratti, paesaggi, sketch: lavori diversi, realizzati con tecniche speciali, che integrano il classicismo con il pop, l’aura del passato e la frenesia del presente. Ecco alcuni dei suoi lavori e le sue parole, che ci ha cortesemente concesso in esclusiva per Fools Journal.

Ritratti, paesaggi, sketch, nudi: la tua opera appare multisfaccettata. Come nasce e quali tecniche usi?
Nasce dall’essere curioso, mi piace guardare e capire. mi piacciono i nudi, per via della grazia o della forza che esprimono, mi piacciono le città enormi tipo New York, mi piacciono le persone e i disegni veloci sono come piccole foto deformate, molto carini a vedersi e a farli mi rilasso molto. La tecnica per i quadri grandi è per lo più acrilico, veloce da stendere e rapido ad asciugarsi così da rimetterci mano alla svelta se cambio idea. per le città e gli skyline uso una tecnica particolare: incollo fogli di carta stampata sulla tela, uno sull’altro e poi li graffio per far apparire colori diversi, poi coloro. I disegni sono a matita o a pastelli conté.

 

La tua cifra stilistica appare chiara: un tocco leggero, preciso, sognante. È il risultato di un percorso formativo o è innata?
Disegno e dipingo da sempre, ho fatto mie diverse tecniche elaborandole a mio piacimento, sta tutto nell’esperienza, niente di innato.

Cosa significa per te dipingere?
Dipingere è creare qualcosa, è una gran soddisfazione vedere nascere una cosa fatta con le tue mani e pensata da te. È come fare una torta, se viene bene ed è buona almeno per te, sei felice e te la mangi di gusto.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Progetti futuri…fare quadri molto grandi, 4×2 metri, anche di più, siano nudi o scorci di metropoli, ed esporli in galerie dalle pareti ancora più grandi, e venderli a chi ha spazio.

http://www.dariomoschetta.com/

Annunci

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in arte e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Ritratti, paesaggi, sketch, nudi: le opere di Dario Moschetta

  1. Genny ha detto:

    che belli! ed è vero, esprimono intensità…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...