Un’installazione artistica di 200 scarpe rosse contro il femminicidio in Messico

Il 27 luglio scorso l’artista messicana Elina Chauvet ha posizionato più di 200 scarpe rosse davanti al consolato nazionale di El Paso come forme di protesta contro la violenza sulle donne a Juárez. Nella cittadina messicana, infatti, dal 1993 e in particolare dal 2008 – anno in cui è stato intensificato il cartello della droga – numerose donne sono state uccise, rapite e stuprate poiché coinvolte in traffici illeciti. L’installazione temporanea è composta da scarpe di qualsiasi tipo (ballerine, con i tacchi, zeppe, da tennis), una per ciascuna donna scomparsa e il rosso è rappresentativo del sangue versato e che sarà versato se questa situazione non viene affrontata e controllata. Si tratta – infatti – di femminicidio, e gli intenti dell’artista sono dare visibilità a un problema intollerabile.

Annunci

Informazioni su Fools Journal

Magazine di cultura, letteratura, fotografia, arte, moda, queer life, eventi, musica, cinema, attualità. Email: foolsjournal@gmail.com
Questa voce è stata pubblicata in arte, attualità e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Un’installazione artistica di 200 scarpe rosse contro il femminicidio in Messico

  1. Lady Emanuela ha detto:

    servono opere come questa: il femminicidio è una questione seria, e in quanto tale viene spesso ignorata, come al solito. viva le artiste donna e viva chi combatte la violenza. grazie per aver condiviso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...